Risposte nei forum create

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • in risposta a: Strumenti di estrazione a sorte (parlamentare ed altro) #4000 Score: 0
    Samuele Nannoni
    Partecipante

    Per quanto riguarda questo tema e quello delle Assemblee dei Cittadini (a cui ovviamente l’estrazione a sorte è strettamente correlata) vi ricordo che esiste una Proposta di Legge di iniziativa popolare per istituire in Italia a tutti i livelli (comuni, regioni, stato) le Assemblee dei Cittadini estratti a sorte.

    La proposta è portata avanti dall’associazione “Politici Per Caso“, ch forse molti di voi già conoscono, alla quale da pochi giorni è possibile anche aderire ufficialmente a questo link.

    Il 1° gennaio partirà la raccolta delle 50.000 firme necessarie per portare la Legge in Parlamento.  Se non sarà possibile organizzare i tavoli causa covid, inizieremo la raccolta firme online, con strumenti come spid o il modello europeo delle ice, conducendo poi una battaglia parallela per farci riconoscere queste firme in Italia.

    Se credete in questo tema e in questa battaglia, unitevi a Politici Per Caso!! 😉

     

    in risposta a: Assemblee dei cittadini #4143 Score: 0
    Samuele Nannoni
    Partecipante

    Le Assemblee dei Cittadini sono una pratica di democrazia partecipativa, deliberativa e aleatoria che viene sperimentata con successo nel mondo (Canada, Irlanda, Belgio, Francia…) da circa vent’anni. Il termine inglese che le identifica è “Citizens Assembly”.

    Si tratta di organi collegiali, composti dai 20 agli oltre 200 cittadini a seconda dei casi. Questi cittadini sono estratti a sorte dalle liste anagrafiche seguendo un bilanciamento di criteri (genere, età, residenza ecc) tale da far sì che il campione di cittadini in Assemblea sia quanto più possibile rappresentativo della società.

    Le Assemblee si riuniscono per alcuni fine settimana con lo scopo di affrontare un tema di interesse pubblico e di deliberare a riguardo proposte che vengono poi indirizzate alle istituzioni. Durante questo percorso i cittadini vengono informati sul tema e sono affiancati da esperti sul tema e si confrontano con gruppi di interesse della società e con la cittadinanza tutta in incontri organizzati.

    Funzionano perché responsabilizzano i cittadini e li riavvicinano alla politica e alla democrazia.

    La Proposta di Legge di Politici Per Caso.

    in risposta a: Strumenti di estrazione a sorte (parlamentare ed altro) #4142 Score: 0
    Samuele Nannoni
    Partecipante

    Il sorteggio è uno strumento, un mezzo, un modo di selezionare un tipo di rappresentanza politica dei cittadini. Lo scopo a cui mira l’utilizzo di questo strumento è quello di avere una democrazia e una politica più solide, più sentite, più informate, più responsabili, più vicine alla realtà dei cittadini.

     

    Il sorteggio può essere contrapposto ad altre due forme di selezione: l’elezione e le “porte aperte”.

    Il sorteggio funziona meglio dell’elezione perché dà a tutti le stese possibilità di partecipare, di dire la propria, di mettersi in gioco, di fare la differenza, di contribuire al benessere della comunità. E ci riesce perché come si dice, la sorte è cieca, non guarda in faccia a nessuno. Non si fonda, come l’elezione, sull’apparenza, sull’impegno “di immagine” che il candidato deve mettere per farsi eleggere. La storia è piena di geni timidi (Einstein) ed estroversi se non arroganti perfetti idioti o, peggio, pazzi (Hitler).

    Le porte aperte fanno partecipare solo i più interessati, ma la politica e la democrazia sono di tutti, ed è giusto che tutti se ne possano interessare.

    Link per approfondire.

     

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)