Home Forums 7 – Attività ed interventi di Più Democrazia Italia e cooperazioni con altri. Libretti referendum Giustizia – invito preparazione

Visualizzazione 6 filoni di risposte
  • Autore
    Post
    • #6076 Score: 2
      Leonello Zaquini
      Moderatore
      107 punti

      Cari attivisti per la democrazia, gentili parlamentari, persone interessate,

      Come sapete nei prossimi mesi i cittadini italiani saranno chiamati
      a votare su cinque temi referendari:
      – Abolizione della legge Severino / Custodia cautelare / Separazione carriere / Valutazione dei magistrati/ Riforma del Consiglio Superiore della Magistratura.

      Vi chiediamo di fare in modo che venga redatto e distribuito:

      L’ «OPUSCOLO INFORMATIVO» DELLE VOTAZIONI POPOLARI.

       

      E’ lo strumento di informazione con la descrizione del tema in votazione e gli argomenti per il SI e per il NO.

      E’ scritto in modo sintetico, oggettivo, imparziale e rispettoso delle diverse opinioni.

      Esiste nei paesi dove esistono votazioni popolari. Viene fatto avere agli elettori con diverse settimane di anticipo
      rispetto alla data delle votazioni. E’ molto diffuso ed è chiamato anche: «Libretto delle votazioni».

      Purtroppo ancora non esiste in Italia.

      COME VIENE REDATTO.

      In genere nei diversi paesi l’ “Opuscolo informativo” viene redatto da una apposita commissione, in cooperazione con i comitati per il “Si” e per il “No”.

      Per prima cosa invitiamo quindi i Parlamentari a fare in modo che questo importane strumento di informazione esista,
      come esiste in tutti i paesi dove, come in Italia, esistono strumenti di democrazia diretta moderna ( Svizzera,
      California, … Taiwan … ).

      Preghiamo i parlamentari di agire in modo che questa prassi si instauri anche in Italia.

      Qualora il Parlamento non soddisfacesse questa esigenza,  invitiamo i cittadini a fare come avevamo fatto nel 2020:
      gruppi di cittadini di opinioni diverse avevano collaborato nella redazione del “Libretto”.

      In quella occasione il “libretto” era stato presentato discusso anche in Parlamento.
      Il Governo, su proposta del Parlamentare Magi, si era impegnato a farlo esistere, sebbene poi la promessa non ha potuto essere rispettata.
      Anche nello stato USA dell’Oregon, il lavoro di redazione dell’ “Opuscolo” viene fatto da un gruppo di cittadini estratti a sorte.
      Se i parlamentari non riusciranno a fare esistere lo strumento di informazione,
      invitiamo gli attivisti della democrazia che leggono a cooperare con noi per redigere il “Libretto”.

      ALLEGATI ED ESEMPI:

      Il testo del 2020 è ancora disponibile e può servire come guida per la redazione dei prossimi “libretti”.

      ( Qui in calce trovate il link per scaricare il testo del 2020)

      Nelle importanti occasioni come sono le votazioni popolari, occorre infatti che l’informazione dei cittadini sia all’altezza delle loro responsabilità e sia in grado di mettere ciascuno nelle condizioni migliori in modo che possa fare la scelta più
      intelligente per la collettività intera. L’informazione, quindi, deve essere al tempo stesso sintetica ma completa, pluralista, accessibile a tutti. Non può essere “di parte”, tanto meno può essere affidata ad entità a carattere commerciale (come lo sono i media privati). Nei paesi dove gli strumenti di democrazia diretta, affiancati da quelli di democrazia rappresentativa, sono presenti da più tempo esiste l’ “Opuscolo informativo” e viene gratuitamente diffuso da enti pubblici agli elettori.

      Per il bene del popolo italiano e della sua democrazia, i cittadini democratici esortano i legislatori a fare in modo che un testo con queste caratteristiche venga redatto e reso pubblico nella prossima ed in ogni futura occasione.

      Qui l’esempio del 2020:

      https://www.piudemocraziaitalia.org/wp-content/uploads/2020/07/Libretto_Informativo_referendum_2020_taglio.pdf

      Qui una presentazione di come redigerlo:

      Presentazione delle linee guida utilizzate per la creazione di un libretto/opuscolo informativo in stile Svizzero usato per i Referendum

       

      Qui un indirizzo per iscriversi per collaborare a farlo esistere:

      https://www.piudemocraziaitalia.org/forum/topic/versione-attuale-del-libretto-sul-taglio/#post-2822

       

      Grazie per la collaborazione.

      Più Democrazia Italia

      • Questo topic è stato modificato 10 mesi, 4 settimane fa da Leonello Zaquini. Motivo: introdotte modifiche suggerite da Erminio e Nicola
    • #6078 Score: 0
      Leonello Zaquini
      Moderatore
      107 punti

      Ho cercato di introdurre le modifiche.
      – “vi chiediemo di fare in modo …” ( proposto da Erminio)
      – citate le “commissioni”  per la redazione / caso Oregon … ( suggerito da Nicola)
      Cercado anche di mantenere il testo non troppo lungo.

    • #6079 Score: 1
      Leonello Zaquini
      Moderatore
      107 punti

      Aggiungo:
      i testi per il SI li si trovano gia’ qui.

      Pare come se il comitato promotore si sia attenuto allo stile “libretto” per la sua propaganda:

      – testo breve
      – oggettivo.

      Per i libretti mancano gli argomenti per il NO.  ed il “problema in breve”.


      Indirizzo comitato promotore:

      Comitato Giustizia Giusta: Firma i 6 referendum sulla giustizia

      Home

       

    • #6120 Score: 0
      Nicola
      Amministratore del forum
      4 punti

      Qui i quesiti hanno superato la corte costituzionale

      https://www.tgcom24.mediaset.it/politica/referendum-la-consulta-boccia-responsabilita-civile-giudici-e-cannabis-ammessi-5-quesiti-sulla-giustizia_46040291-202202k.shtml

       

      Sono invece cinque i referendum ammessi dalla Consulta in materia di giustizia:
      1-l’abrogazione delle disposizioni in materia di insindacabilità,
      2- la limitazione delle misure cautelari,
      3- la separazione delle funzioni dei magistrati,
      4- l’eliminazione delle liste di presentatori per l’elezione dei togati del Csm,
      5- il voto degli avvocati sui magistrati.

       

      Qui il link del comitato se dobbiamo contattarlo noi:

      https://www.comitatogiustiziagiusta.it/

       

      qui i commenti per il SI ed altro

      https://www.comitatogiustiziagiusta.it/wp-content/uploads/2021/06/cartoncino-referendum_ESEC.pdf

      da cui possiamo trarre i dati per il libretto per la parte del SI.

       

       

      • Aggiungi al Frasario
        • Non ci sono elenchi di parole per Italiano -> Inglese…
        • Crea un nuovo elenco di parole…
      • Copia
    • #6121 Score: 0
      Nicola
      Amministratore del forum
      4 punti
    • #6155 Score: 1
      Leonello Zaquini
      Moderatore
      107 punti

      Ciao Nicola,
      Ti segnalo il fatto che nel tuo messaggio qui sopra (quello del 9 aprile):

      https://www.piudemocraziaitalia.org/forum/topic/libretti-referendum-giustizia-invito-preparazione/#post-6120

      La numerazione e la denominazione dei quesiti al voto non corrisponde a quella del libretto.

      Per evitare incovenienti e confusioni ti invito a modificare.
      L’ ordine e la denominazione attualmente utilizzate nel libretto ( sulla traccia del sito del comitato che li ha proposti) e’ la seguente:

      1. Riforma del CSM (Consiglio Superiore della Magistratura)

      2. Equa valutazione dei magistrati

      3. Separazione delle carriere dei magistrati

      4. Limiti agli abusi della Custodia Cautelare

      5. Abolizione del decreto Severino

      Questo almeno nella versione V1-2b

       

       

      • Questa risposta è stata modificata 9 mesi, 3 settimane fa da Leonello Zaquini.
    • #6191 Score: 0
      portavoce
      Amministratore del forum
      17 punti

      Se scriviamo solo ai parlamentari:

      Egregi parlamentari,

       

      se scriviamo ai parlamentari e a GruppiDD (proverò a metterli tutti in TO)

      Cari attivisti per la democrazia, gentili parlamentari, persone interessate,

       

      — prosegue —

       

      come sapete, il 12 giugno i cittadini italiani saranno chiamati a votare su cinque temi referendari:

      1. Abrogazione legge Severino

      2. Limitazione delle misure Cautelare

      3. Separazione funzioni dei magistrati

      4. Equa valutazione dei magistrati

      5. Abrogazione della raccolta firme per la
      candidatura al CSM (Consiglio Superiore
      della Magistratura) dei magistrati

      Vi chiediamo di fare in modo che venga redatto e distribuito:

      l’ «OPUSCOLO INFORMATIVO» DELLE VOTAZIONI POPOLARI.

      E’ lo strumento di informazione con la descrizione dei temi in votazione e gli argomenti per il SI e per il NO.

      E’ scritto in modo sintetico, oggettivo, imparziale e rispettoso delle diverse opinioni.

      Esiste nei paesi dove esistono votazioni popolari. Viene fatto avere agli elettori con diverse settimane di anticipo rispetto alla data delle votazioni. E’ molto diffuso ed è chiamato anche: «Libretto delle votazioni».

      Purtroppo ancora non esiste in Italia.

      COME VIENE REDATTO.

      In genere nei diversi paesi l’ “Opuscolo informativo” viene redatto da una apposita commissione, in cooperazione con i comitati per il “Si” e per il “No”.

      Per prima cosa invitiamo quindi i Parlamentari a fare in modo che questo importane strumento di informazione esista, come esiste in tutti i paesi dove, come in Italia, esistono strumenti di democrazia diretta moderna ( Svizzera, California, … Taiwan … ).

      Preghiamo i parlamentari di agire in modo che questa prassi si instauri anche in Italia per ogni referendum.

      Qualora il Parlamento non soddisfacesse questa esigenza, invitiamo i cittadini a fare come avevamo fatto nel 2020:
      gruppi di cittadini di opinioni diverse avevano collaborato nella redazione del “Libretto”.

      In quella occasione il “libretto” era stato presentato discusso anche in Parlamento.
      Il Governo, su proposta del
      l’on. Riccardo Magi, si era impegnato a farlo esistere ed inviarlo a tutti i cittadini, sebbene poi la promessa non sia stata rispettata.
      Anche nello stato USA dell’Oregon, il lavoro di redazione dell’ “Opuscolo” viene fatto da un gruppo di cittadini estratti a sorte.
      Se i parlamentari non riusciranno a fare esistere tale strumento di informazione, invitiamo gli attivisti della democrazia che leggono a cooperare con noi per redigere il “Libretto”.

      ALLEGATI ED ESEMPI:

      Il testo del 2020 è ancora disponibile e può servire come guida per la redazione dei prossimi “libretti”.

      ( Qui in calce trovate il link per scaricare il testo del 2020)

      Nelle importanti occasioni come sono le votazioni popolari, occorre infatti che l’informazione dei cittadini sia all’altezza delle loro responsabilità e sia in grado di mettere ciascuno nelle condizioni migliori in modo che possa fare la scelta più
      intelligente per la collettività intera. L’informazione, quindi, deve essere al tempo stesso sintetica ma completa, pluralista, accessibile a tutti. Non può essere “di parte”, tanto meno può essere affidata ad entità a carattere commerciale (come lo sono i media privati). Nei paesi dove gli strumenti di democrazia diretta, affiancati da quelli di democrazia rappresentativa, sono presenti da più tempo esiste l’ “Opuscolo informativo” e viene gratuitamente diffuso da enti pubblici agli elettori.

      Per il bene del popolo italiano e della sua democrazia, i cittadini democratici esortano i legislatori a fare in modo che un testo con queste caratteristiche venga redatto e reso pubblico nella prossima votazione referendaria ed in ogni futura occasione di referendum.

      Qui l’esempio del 2020:

      https://www.piudemocraziaitalia.org/wp-content/uploads/2020/07/Libretto_Informativo_referendum_2020_taglio.pdf

      Qui una presentazione di come redigerlo:
      https://www.piudemocraziaitalia.org/2021/11/12/presentazione-delle-linee-guida-utilizzate-per-la-creazione-di-un-libretto-opuscolo-informativo-in-stile-svizzero-usato-per-i-referendum/


      Qui un indirizzo per iscriversi per collaborare a farlo esistere:

      https://www.piudemocraziaitalia.org/forum/topic/versione-attuale-del-libretto-sul-taglio/#post-2822

      (devo correggere il link del Forum con
      https://www.piudemocraziaitalia.org/forum/Forum/11-referendum/  )

       

      Grazie per la collaborazione.

      Più Democrazia Italia

      • Aggiungi al Frasario
        • Non ci sono elenchi di parole per Inglese -> Italiano…
        • Crea un nuovo elenco di parole…
      • Copia
      • Aggiungi al Frasario
        • Non ci sono elenchi di parole per Italiano -> Inglese…
        • Crea un nuovo elenco di parole…
      • Copia
      • Questa risposta è stata modificata 9 mesi, 1 settimana fa da portavoce.
      • #6259 Score: 0
        portavoce
        Amministratore del forum
        17 punti

        Cari attivisti per la democrazia, gentili parlamentari, persone interessate,

        come sapete, il 12 giugno i cittadini italiani saranno chiamati a votare su cinque temi referendari sull’argomento della giustizia.

        Vi chiediamo di fare in modo che venga redatto e distribuito:

        l’ «OPUSCOLO INFORMATIVO» DELLE VOTAZIONI POPOLARI.

        E’ lo strumento di informazione con la descrizione dei temi in votazione e gli argomenti per il SI e per il NO.

        E’ scritto in modo sintetico, oggettivo, imparziale e rispettoso delle diverse opinioni.

        Vi preghiamo di contribuire alla sua redazione, qui il link della pagina di riferimento alla bozza del testo esistente:

        REFERENDUM GIUSTIZIA

        Esiste nei paesi dove esistono votazioni popolari. Viene fatto avere agli elettori con diverse settimane di anticipo rispetto alla data delle votazioni. E’ molto diffuso ed è chiamato anche: «Libretto delle votazioni».

        Purtroppo ancora non esiste in Italia.

        Preghiamo i parlamentari di agire in modo che questa prassi si instauri anche in Italia per ogni referendum.

         

        Invitiamo i cittadini a fare come avevamo fatto nel 2020:
        gruppi di cittadini di opinioni diverse avevano collaborato nella redazione del “Libretto”, ed invitiamo gli attivisti della democrazia che leggono a cooperare con noi per redigere il “Libretto”.

         

        Nelle importanti occasioni come sono le votazioni popolari, occorre infatti che l’informazione dei cittadini sia all’altezza delle loro responsabilità e sia in grado di mettere ciascuno nelle condizioni migliori in modo che possa fare la scelta più intelligente per la collettività intera. L’informazione, quindi, deve essere al tempo stesso sintetica ma completa, pluralista, accessibile a tutti. Non può essere “di parte”, tanto meno può essere affidata ad entità a carattere commerciale (come lo sono i media privati). Nei paesi dove gli strumenti di democrazia diretta, affiancati da quelli di democrazia rappresentativa, sono presenti da più tempo esiste l’ “Opuscolo informativo” e viene gratuitamente diffuso da enti pubblici agli elettori.

        Per il bene del popolo italiano e della sua democrazia, i cittadini democratici esortano i legislatori a fare in modo che un testo con queste caratteristiche venga redatto e reso pubblico nella prossima votazione referendaria ed in ogni futura occasione di referendum.

         

        Cordialmente

        Portavoce

        Più Democrazia Italia

         

         

        • Aggiungi al Frasario
          • Non ci sono elenchi di parole per Inglese -> Italiano…
          • Crea un nuovo elenco di parole…
        • Copia
Visualizzazione 6 filoni di risposte
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.