Riunione gruppi del 20 novembre 2021

Riunione Gruppi: FARE il cambiamento

Cari attivisti della Democrazia,

I prossimi temi degli incontri per FARE il Cambiamento saranno:

25– Strumenti di estrazione a sorte (parlamentare ed altro)
26– Sistema del VOTO DUALE (studio dell’applicazione)
27– Introduzione strumento revoca del mandato (Recall)

I 27 temi: https://www.piudemocraziaitalia.org/articoli/fare-il-cambiamento/


DATA INCONTRO:  SABATO  20/11/2021, su piattaforma on-line,
a partire dalle ore 14.00 (chiusura prevista: ore 17.00),
all’indirizzo: https://meet.jit.si/piudemocraziaitalia

Per collegarsi alla conferenza in modo attivo, occorre un browser recente ed aggiornato se si usa un Computer.

Da Telefono o Tablet, con la APP Jitsi Meet che è scaricabile:
da Google Store: https://play.google.com/store/apps/details?id=org.jitsi.meet
da Apple Store: https://apps.apple.com/us/app/jitsi-meet/id1165103905

– Il punto 24 Il sorteggio è uno strumento, un mezzo, un modo di selezionare un tipo di rappresentanza politica dei cittadini. Lo scopo a cui mira l’utilizzo di questo strumento è quello di avere una democrazia e una politica più solide, più sentite, più informate, più responsabili, più vicine alla realtà dei cittadini. Il sorteggio funziona meglio dell’elezione perché dà a tutti le stesse possibilità di partecipare, di dire la propria, di mettersi in gioco, di fare la differenza, di contribuire al benessere della comunità.
– Il punto 25 In occasione di votazioni e di elezioni, proponiamo di rendere possibile l’attribuzione di voti sia positivi che negativi ( da cui l’espressione: “voto duale”). Il metodo è possibile quando le opzioni di scelta sono almeno tre.  

– Il punto 26 La Revoca (“Recall”) è lo strumento attraverso cui gli elettori hanno la possibilità di rimuovere un rappresentante eletto per mezzo di una votazione diretta, prima che il suo mandato elettorale giunga al suo termine naturale.  Per fare ciò, è richiesto che gli elettori si attivino e procedano alla raccolta di un certo numero di firme prestabilite.
Lo strumento del “Recall” risulta pertanto essere un valido istituto, ricomprendibile nell’alveo degli strumenti di democrazia diretta, che si pone a supporto della democrazia rappresentativa e finalizzato ad accrescere la corrispondenza fra la volontà dei governati e l’azione dei governanti.
Ad oggi, il “Recall”, risulta essere utilizzato in diversi stati fra cui Svizzera, in alcuni stati degli Stati Uniti, in Colombia, in Taiwan ed altri.

Come sempre, cercheremo di fare il punto della situazione per aprire la discussione su “come attuarle il cambiamento”, viste anche le recenti modifiche
e attuazioni di alcuni dei 27 punti che sosteniamo.

Vi ricordiamo e invitiamo a dare il vostro contributo su questi temi ed a tutti gli altri, scrivendo sul forum o inviandoci via mail le vostre proposte o negli incontri in video conferenza, in modo da sviluppare gli abstract per concretizzarli, per arrivare ad un documento più programmatico e approfondimenti pratici sul come “FARE” ad attuare il tema. La chiave di questi incontri è il “FARE”, individuare i modi per “FARE”.

Anche inviando ad altri l’invito dell’incontro. Più confronto c’è, più idee verranno proposte.

Abbiamo presentato la raccolta degli abstract dei 27 temi (vedi allegato).
I temi sono stati raggruppati per categorie ed  all’interno una descrizione del lavoro svolto, con il contributo di molti di voi.
Abbiamo concretizzato parte del lavoro, con descrizioni che ci aiutano a mantenere la strada o per creare nuovi percorsi.

Questi incontri ci auguriamo siano di collaborazione con tutti voi, per costruire, tutti assieme, l’autostrada che ci porta verso l’attuazione della Democrazia. Le corsie sono i temi che ci uniscono per formare questa autostrada che percorreremo tutti assieme in collaborazione unendo le forze, sostenendoci ed aiutandoci reciprocamente, colmando quei vuoti del sapere che servono per attuare il Cambiamento.

Un tema importante è il REFERENDUM PROPOSITIVO, che  permetterebbe ai cittadini di poter fare proposte più dirette delle Leggi di Iniziativa Popolare (LIP), perché non deve aspettare che il parlamento le metta in calendario ( vi rammento che dal 1970 ad oggi, sono state presentate 262 LIP, e solo 130 trattate e solo 3 sono diventate operative, oltre al fatto che al senato, l’art.74 del regolamento, dichiara che una  LIP deve essere assegnata entro un mese e discussa entro 3 mesi, altrimenti va direttamente in calendario), ma andrebbe direttamente al voto popolare, sperando anche nel libretto informativo, essendo il quorum di partecipazione al  25% e quello di approvazione del 12,5% circa (dei SI), quindi eviterebbe astensionismo come spesso viene promosso invitando i cittadini ad andare al mare o fare altro, non facendo esprimere così la popolazione.
Referendum Propositivo nel FORUM.

Alcuni in questi mesi sono diventai realtà, vedi  “la firma digitale” che è stata accolta dal parlamento in modo anticipato, e ci sono già diverse raccolte firme digitali in attesa della modifica legata alla raccolta firme cartacea, in virtù della condanna ONU all’Italia: in tal senso sono già attive delle iniziative a sostegno di un’accelerazione di tale procedura di cambiamento da parte del Governo previste per il 2022 (almeno per la parte della raccolta digitale).

Supporto al Comitato per la rappresentanza parlamentare: Basta leggi elettorali incostituzionali

https://referendum.eutanasialegale.it/firma-digitale/
https://www.wired.it/attualita/politica/2021/09/14/referendum-firma-digitale-eutanasia-cannabis-italia/?refresh_ce=
https://www.repubblica.it/cronaca/2021/09/12/news/referendum_cannabis_raccolte_100mila_firme_in_24_ore-317513224/

Nella nostra pagina su YouTube potete visualizzare tutti gli incontri che abbiamo fatto e faremo, sui vari temi:

https://www.youtube.com/channel/UCKON9mKcKU2cGJTJl2IDk3Q

Come sapete, i temi sono stati tutti inseriti nel  FORUM , così da poter continuare con commenti e per dipanare la matassa intricata.

Quindi, ecco un calendario completo:

Raggruppamento per date mensili:

TEMIDATE Set.DATE Mensile
1– Preferenze nella legge elettorale30/01/21
2– Semplificazione raccolta firme (denuncia ONU)30/01/21
3– Legge sul conflitto di interesse30/01/21
4– Informazione libera ed indipendente come servizio pubblico06/03/21
5– Educazione civica alla democrazia ed alla partecipazione06/03/21
6– Referendum propositivo (da fare ripartire l’iter)06/03/21
7– Referendum obbligatorio10/04/21
8– Inserire strumenti partecipativi negli statuti comunali10/04/21
9– Strumenti di informazione ai cittadini nei processi decisionali (Libretto informativo etc..)”10/04/21
10– Quorum zero o limitato per le votazioni popolari17/04/2115/05/21
11– Sistema Elettorale Proporzionale24/04/2115/05/21
12– Assicurare l’Iter parlamentare delle LIP (Leggi Iniziativa Popolare)08/05/2115/05/21
13– Implementazione di strumenti di democrazia partecipativa29/05/2118/09/21
14– Federalismo29/05/2118/09/21
15– Regolamentazione democratica negli statuti dei partiti05/06/2118/09/21
16– Assemblee dei cittadini05/06/2109/10/21
17– Preferenze anche disgiunte04/09/2109/10/21
18– Attuazione delle norme in materia di trasparenza04/09/2109/10/21
19– Sfiducia Costruttiva25/09/2123/10/21
20– Primarie aperte25/09/2123/10/21
21– Verifica di legittimità costituzionale sulle leggi elettorali29/05/2123/10/21
22– Governi collegiali e rappresentativi05/06/2106/11/21
23– Potenziare gli strumenti degli organi di garanzia25/09/2106/11/21
24– Estendere il potere legislativo ai cittadini mediante revisione art. 70 cost.08/05/2106/11/21
25– Strumenti di estrazione a sorte (parlamentare ed altro)04/09/2120/11/21
26– Sistema del VOTO DUALE (studio dell’applicazione)17/04/2120/11/21
27– Introduzione strumento revoca del mandato (Recall)24/04/2120/11/21

Riunione Gruppi del 30 gennaio 2021

Riunione Gruppi: FARE il cambiamento – terza riunione

Cari amici attivisti della Democrazia, con la prima riunione del 28 novembre 2020, abbiamo iniziato il ciclo di riunioni per “FARE il cambiamento” e dare così continuità alla cooperazione ed al lavoro avviato insieme nel tempo.

Il 19 dicembre abbiamo fatto un secondo incontro.
Abbiamo definito un ordirne cronologico ai vari punti raccolti, in base alle valutazioni da voi inviate, e formulato una classifica, in modo che ai successivi incontri, si possa iniziare a parlare dei temi nell’ordine stabilito durante la riunione del 19/12/2020.

I tre temi da dibattere per il prossimo incontro sono:

1Preferenze nella legge elettorale
2Semplificazione raccolta firme (denuncia ONU)
3Legge sul conflitto di interesse

Di ogni tema, verrà quindi redatto un documento con il contributo di tutti, dove trascriveremo modi e strumenti individuati per promuoverlo e sostenerlo, per perseguire il fine della proposta, in che modo presentarla, a chi e quando.

La riunione si svolge online al link https://meet.jit.si/piudemocraziaitalia
A partire dalle ore 14. Termine previsto: ore 17 , il giorno 30/01/2020

Per collegarsi, occorre un browser recente ed aggiornato se si usa un Computer.
Da Telefono o Tablet, con la APP è scaricabile dal Google Store al link:
https://play.google.com/store/apps/details?id=org.jitsi.meet
Da Apple Store: https://apps.apple.com/us/app/jitsi-meet/id1165103905

Qui sotto, nell’immagine, l’elenco dei temi con la graduatoria presentata in conferenza.
Ricordiamo che l’ordine non deve essere un limite, ma solo un modo di organizzarci.
Tutti i temi verranno trattati, volendo anche contemporaneamente.
Possiamo farlo attraverso il FORUM e anche con incontri mirati con riunioni online, anche settimanali, per esempio con i propositori dei vari temi come referenti o anche altri che ritengono di poter dare supporto.
Metteremo in queste pagine, sul forum e via mail dei gruppi, notizie dei vari incontri, definendo anche delle proposte di date.

I temi nel FORUM

≡ Lista dei temi 

Il nostro canale YouTube per seguire la diretta video e vedere le conferenze passate.

Riunione Gruppi del 19 dicembre 2020

Riunione Gruppi: FARE il cambiamento – seconda riunione

Cari amici attivisti della Democrazia, con la prima riunione del 28 novembre 2020, abbiamo iniziato il ciclo di riunioni per “FARE il cambiamento” e dare così continuità alla cooperazione ed al lavoro avviato insieme nel tempo.

Il 19 dicembre ci incontriamo per definire l’ordirne di avvio dei lavori dei vari temi raccolti, in base alle valutazioni da voi inviate.
Formuleremo così la classifica, in modo che ai successivi incontri, si possa iniziare a parlare dei temi nell’ordine stabilo in riunione.
Mostreremo quindi i risultati delle vostre votazioni, e da tale classifica, si sceglieranno i 3 argomenti da trattare ad ogni successiva riunione.

Alla fine della riunione decideremo la data del successivo incontro e, nel periodo che passa tra una riunione e l’altra, si proseguirà, nel FORUM, la discussione dei 3 temi indicati in riunione, al fine di produrre un documento di massima da presentare ai cittadini/partiti/parlamento, che verrà redatto nella riunione successiva.
Di ogni tema, verrà quindi redatto un documento con il contributo di tutti, dove trascriveremo modi e strumenti individuati per promuoverlo e sostenerlo, per perseguire il fine della proposta, in che modo presentarla, a chi e quando.

La riunione si svolge online al link https://meet.jit.si/piudemocraziaitalia
A partire dalle ore 14. Termine previsto: ore 17

Per collegarsi, occorre un browser recente ed aggiornato se si usa un Computer.
Da Telefono o Tablet, con la APP è scaricabile dal Google Store al link:
https://play.google.com/store/apps/details?id=org.jitsi.meet
Da Apple Store: https://apps.apple.com/us/app/jitsi-meet/id1165103905

I temi nel FORUM

≡ Lista dei temi 

Libretto informativo Referendum 2020 sul taglio dei parlamentari

PREMESSA: fatti antecedenti e successivi alla redazione.
Prima di organizzare la redazione dell’ “Opuscolo informativo” (detto anche “libretto delle votazioni”, che potete scaricare da questa pagina), avevamo scritto ai parlamentari invitandoli ad organizzare l’esistenza del libretto in una forma “ufficiale”. Non avendo ricevuto risposte ci si è organizzati tra semplici cittadini di opinioni diverse per la redazione, in modo che questo importante strumento di informazione indispensabile all’uso corretto degli strumenti di democrazia diretta esistenti in Italia (come sono i referendum costituzionali) esistesse e fosse conosciuto. In seguito abbiamo potuto constatare, con piacere, che ci sono alcuni parlamentari sensibili la problema e favorevoli all’esistenza di questo strumento di informazione: L’On, Vittoria Baldino ci ha contattato per complimentarsi del lavoro fatto, esprimendo parere favorevole all’esistenza del “libretto”. Il testo è stato poi citato in una seduta della Camera l’11 giugno 2020 per iniziativa dell’ On. Riccardo Magi e l’Esecutivo ha risposto positivamente all’invito di fare conoscere il “libretto”.

(L’appello inviato ai parlamentari, ed il resoconto del successivo dibattito alla Camera potete leggerli qui:
https://www.piudemocraziaitalia.org/2020/01/30/richiesta-pubblicazione-libretto-informativo-sui-referendum-di-stato/ )

Abbiamo poi il piacere di informare che l’ opuscolo informativo per le consultazioni referendarie è già previsto dal Codice degli Enti locali del Trentino-Alto Adige e dalla legge provinciale sui referendum di Bolzano e questo dal 2014. Ma non solo: recentemente, il 22 luglio 2020, per iniziativa del consigliere Alex Marini, il Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige/Sűdtirol a larghissima maggioranza ha chiesto formalmente a Governo e Parlamento di adoperarsi per predisporre un opuscolo informativo ufficiale in occasione dell’imminente referendum.
Raccomandiamo di leggere maggiori indicazioni in proposito, qui:

https://alexmarini.com/2020/07/23/opuscolo-informativo-da-abbinare-ai-referendum-il-consiglio-regionale-del-trentino-alto-adige-impegna-governo-e-parlamento-a-modificare-la-norma-statale

NOTA sulla redazione dell’opuscolo.
I testi presenti nel “Opuscolo informativo” sul Referendum sul taglio dei parlamentari sono stati redatti da semplici cittadini, attivisti di comitati a favore del SI e del NO, in cooperazione tra di loro ( in modo simile a quanto avviene nello stato USA dell’Oregon, dove i redattori vengono estratti a sorte tra i cittadini).
Infatti, nelle importanti occasioni come sono le votazioni popolari, occorre che
l’informazione dei cittadini sia all’altezza delle loro responsabilità e sia in grado di
mettere ciascuno nelle condizioni migliori in modo che possa fare la scelta più
intelligente per la collettività intera. L’informazione, quindi, deve essere al tempo
stesso sintetica ma completa, pluralista, accessibile a tutti. Non può essere “di
parte”, tanto meno può essere affidata ad entità a carattere commerciale (come lo
sono i media privati). Nei paesi dove gli strumenti di democrazia diretta, affiancati da
quelli di democrazia rappresentativa, sono presenti da più tempo e sono di uso più
frequente ( Svizzera … , California … ecc ecc), un documento come il presente esiste
e viene gratuitamente diffuso da enti pubblici agli elettori.
Per il bene del popolo italiano e della sua democrazia, i cittadini democratici e gli enti
che sostengono la diffusione di questo strumento di informazione esortano i
legislatori a fare in modo che un testo con queste caratteristiche venga redatto e reso
pubblico in ogni futura occasione.

SCARICA IL LIBRETTO:

Dopo avere scaricato il testo ( premere il pulsante “download”, qui sopra), potrete stampare il documento sia in formato normale (A4) come anche in formato libretto.
Raccomandiamo il formato libretto.

Ricordiamo che per stampare in formato libretto, di formato A5, occorre usare fogli normali, di formato A4, e selezionare la opzione “libretto” presente tra le opzioni di stampa.
Ogni libretto necessiterà di due fogli.

Al link di seguito riportato, potete leggere le varie modifiche per arrivare alla attuale versione.
https://www.piudemocraziaitalia.org/forum/topic/versione-attuale-del-libretto-sul-taglio/

Sondaggio Elettorale 2018

Invitiamo tutti i candidati a rispondere al sondaggio di cui al successivo documento scaricabile comprendente le informazioni necessarie.

Sondaggio Elettorale 2018

Il comitato intende stimolare il dialogo con i candidati alle elezioni politiche 2018 ed approfondire con essi le attività che possano portare ad una democrazia compiuta migliorandone i vari aspetti di democrazia diretta.

Lo facciamo sotto forma di sondaggio le cui risposte saranno raccolte e messe a confronto in un documento reso disponibile agli elettori alcuni giorni prima del voto.

I tempi sono ristretti e il documento potrà solo in parte essere utile alle scelte elettorali ma sarà una indicazione utile per gli interessati e speriamo porterà ad una fattiva collaborazione con i parlamentari eletti che hanno a cuore la democrazia e la sovranità dei cittadini.

Il comitato vuole essere utile e continuare a promuovere la cittadinanza attiva e consapevole aumentando l’interesse dei cittadini alla gestione del territorio e delle attività pubbliche.

Il Comitato