Si sentiva già da tempo l’odore del fumo ed ora si vedono le fiamme, brucia il disegno di legge di iniziativa popolare.

La democrazia non ha colore politico quindi non si capisce perché con tutte le mediazioni e la riduzioni degli articoli al minimo non abbiano voluto fare nulla.

Forse gioverà valutare il dialogo con consiglieri diversi e più disponibili.

Intervista, video su Youtube

https://www.facebook.com/democraziatrentino/posts/2043361372355221

L’articolo su Il Dolomiti.

Lascia un commento