Home Forums 2 – Strumenti di democrazia diretta. Il “Libretto delle votazioni” Rispondi a: Il “Libretto delle votazioni”

#3711 Score: 0
Leonello Zaquini
Moderatore
105 punti

Qui una bozza dell’ e mail che abbiamo deciso di spedire a Beppe Grillo.
L’ho fatta un po’ “personale” sperando che venga piu’ facilmente letta e considerata.

Vi prego di passarmi i vostri suggerimenti e consigli.
= = =

Caro Beppe,

Mi presento.
Pochi anni fa ci siamo incontrati a Ginevra, prima di un tuo spettacolo. Stavi parlando con alcune persone io, dietro di te, sono intervenuto (uno di quelli con i quali parlavi l’aveva detta grossa …). Tu ti sei girato ed hai detto : « Sei Leonello Zaquini ! quello che ha scritto il libro sulla democrazia diretta ! ».

Ovviamente io so chi sei tu, ma mi ha veramente stupito che tu ti ricordassi di me visto che ci eravamo incontrati tanti, ma proprio tanti anni prima (era il 2009, a Firenze).
Dopo lo spettacolo eravamo andati a cena con gli amici organizzatori del tuo spettacolo e mi sono complimentato con te per la tua incredibile memoria.

Ti scrivo per parlarti di democrazia diretta (e di cosa se no ? … tradirei me stesso ed anche la tua formidabile memoria).

E cioè ti voglio parlare del « Libretto delle votazioni ». Non credo di doverti ricordare che vivo in Svizzera e qui, come in molti altri paesi dove esiste la democrazia diretta (California … Oregon … anche Taiwan … ) prima del « voto popolare » ai cittadini arriva a casa un « Libretto » con gli argomenti per il SI, per il NO, ed una introduzione che spiega in cosa consiste il problema e come è risolto altrove.
Il tutto scritto in modo semplice ma completo ed oggettivo : informazione « pluralista ».
Infatti, senza « libretto » come ti informi ? … non certo quardando la TiVi ! … e nemmeno leggendo i giornali di Berlusconi o della FIAT … ecc ecc.

Siccome mi capita di leggere un « libretto » più volte all’anno, so che spesso succede così :
leggi il primo capitolo (quello neutro , detto « il problema in breve ») e ti trovi a dire: « cribbio, … il probema è grave ! Non lo avrei mai immaginato … ».
Poi leggi gli « Argomenti per il SI » e ti trovi a dire : «  Hanno proprio ragione. Voterò SI ».
Poi leggi anche gli « Argomenti per il NO », e di trovi di nuovo a dire : « Hanno ragione anche loro ! Accidenti … , cosa voterò ? … »
Decidere poi comunque non è detto che sia facile, ma almeno con il « libretto »  ci puoi pensare.
E, pensandoci, puoi evitare di « votare in modo gregario » (come dicono gli svizzeri), che sarebbe : – votare non per i contenuti specifici del tema, ma per altro. Per esempio votare per simpatia o antipatia per chi propone o si oppone. Il « voto gregario » è sinonimo di inciviltà. Ed effettivamente è da evitare.

Insomma, il libretto dovrebbe esistere anche in Italia.
Ti scrivo per chiederti di darci una mano a fare sapere che il « libretto » dovrebbe esistere in tutte le occasioni di votazioni popolari anche nel nostro paese.
Al di la del SI o del NO, questo è uno importantissimo strumento di democrazia diretta. Avevamo scritto ai parlamentari perchè lo redigessero, ma alla fine ci siamo coordinati tra gruppi per il SI e per il NO e lo abbiamo redatto in modo che ne esista almeno un esemplare, una « testimoonianza ». E’ stato commentato anche alla Camera, il Governo si era impegnato a farlo esistere. Ma …

Te lo faccio conoscere.
Qui al link trovi un po’ la sua storia, dalla redazione ai commenti successivi che ci sono stati anche in Parlamento. Diversi amici M5S ( come anche io sono, nonostante che a Ginevra mi avevi detto che mi avevate messo in una « lista dei cattivi » … ancora non so perchè … ) si sono espressi a favore. Per esempio anche la parlamentare M5S, Vittoria Baldino, ci ha scritto per dirci che si era attivata per fare esistere il « libretto ». In Trentino Alto Adige il « libretto » esiste dal 2014 grazie agli amici del M5S.

Ma tutto questo ed altro ancora lo trovi qui :
https://www.piudemocraziaitalia.org/2020/03/05/libretto-informativo-referendum-2020-sul-taglio-dei-parlamentari/

da dove puoi anche scaricare il « libretto ».
Se hai altre domande, ovviamente sono a tua disposizione.

Grazie.
Ciao.
E spero di riincontrati.

Leonello