#2810 Score: 0
Leonello Zaquini
Moderatore
105 punti

Pag 6
= = =
(Integrati commenti del 24_02)
= = =

NOTA sulla redazione dell’opuscolo.

Nelle importanti occasioni, come sono le votazioni popolari,  occorre che l’informazione dei cittadini sia all’altezza delle loro responsabilità e sia in grado di mettere ciascuno nelle condizioni migliori in modo che possa fare la scelta più intelligente per la collettività intera.

L’informazione, quindi, deve essere al tempo stesso sintetica ma completa, pluralista, accessibile a tutti. Non può essere “di parte”, tanto meno può essere affidata ad entità a carattere commerciale (come lo sono i media privati).

Nei paesi dove gli strumenti di democrazia diretta, affiancati da quelli di democrazia rappresentativa,  sono presenti da più tempo e sono di uso più frequente ( Svizzera … , California … ecc ecc), un documento come il presente esiste e viene gratuitamente diffuso da enti pubblici agli elettori.

Auspicando che in prospettiva anche in Italia tale documento venga redatto in modo ufficiale e da enti pubblici indipendenti, ne abbiamo prodotto un esempio. I testi sono stati redatti  da semplici cittadini, attivisti di comitati a favore del SI e del NO, in cooperazione tra di loro ( in modo simile a quanto avviene nello stato USA dell’Oregon, dove i redattori vengono estratti a sorte tra i cittadini).

Per il bene del popolo italiano e della sua democrazia, come cittadini, esortiamo i legislatori a fare in modo che un testo con queste caratteristiche venga redatto e reso pubblico in ogni futura occasione.