#3719 Score: 0
Leonello Zaquini
Moderatore
105 punti

Da un altro mio intervento (in una rivista “di sinistra”):

LA DEMOCRAZIA DIRETTA E LA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA


= = =

Il socialista Karl Bûrkli (fondatore della sezione di Zurigo della prima internazionale dei lavoratori nel 1860 e promotore delle democrazia diretta in Svizzera) polemizzava con Marx, suo coetaneo, sostenendo che “non sarà una dittatura a permettere la transizione alla estinzione dello stato, ma semmai la democrazia diretta”.

150 anni dopo, possiamo constatare che la critica di Bürkli alla “dittatura” ritenuta “salvifica” (critica che era anche di moltissimi altri, membri della 1° internazionale dei lavoratori molti dei quali animatori della Comune di Parigi la quale adotto’ diversi strumenti di democrazia diretta ), se la critica 150 fa poteva sembrare una “profezia”, oggi invece e’ un dato di fatto ormai scontato ed assolutamente evidente: le “dittature proletarie salvifiche” non salvano nemmeno se’ stesse e neppure i “dittatori proletari” … .